Proteine del Siero del Latte: quali prendere e perchè

proteine in polvere
Unisciti alla Conversazione

Proteine in polvere: quali prendere e perchè

Se vi steste chiedendo quali proteine in polvere acquistare per integrare il vostro apporto giornaliero e raggiungere il target prefissato, è bene che leggiate questo articolo.

PERCHÉ VOGLIO COMPRARE LE PROTEINE IN POLVERE?

Innanzi tutto, dovete porvi una domanda: perché sto comprando le proteine in polvere? Se la risposta è “per far crescere i muscoli” siete fuori rotta. Gli integratori in quanto tali “INTEGRANO” ciò che è carente nella vostra alimentazione . Alla luce di quanto detto pertanto, se il vostro peso corporeo è di 80kg e decidete di consumare 2g di proteine per kg di peso corporeo , il vostro fabbisogno sarà di 160g di proteine . Qualora voi non riusciste a raggiungere a tavola questo apporto, ecco che subentra l’impiego dell’integratore proteico che tempestivamente ci consente di raggiungere il nostro “daily goal” ossia l’obiettivo giornaliero proteico ,prefissato nel momento stesso in cui sono state ripartite le percentuali dei macronutrienti in relazione al fabbisogno energetico ( comprendente il surplus calorico per l’anabolismo muscolare, ma questa è un’altra storia).

QUALI PROTEINE IN POLVERE SCEGLIERE?

Dobbiamo necessariamente fare chiarezza in merito visto che spesso c’è la tendenza ad associare un prezzo maggiore ad una qualità maggiore della fonte proteica. Le proteine sono proteine e gli aminoacidi sono aminoacidi. Ciò significa che se consumate delle whey da 14€ al kg e delle whey da 28€ al kg con percentuale di proteine dichiarate identiche (ad esempio entrambe all’80% di contenuto proteico), avrete gli stessi risultati e benefici a patto che il profilo aminoacidico sia identico. Per rispondere al quesito successivo facciamo la seguente considerazione: se consumate proteine di origine vegetale perché vegetariani o vegani, dovrete necessariamente accertarvi che il prodotto di cui usfruite abbia le giuste quantità di amminoacidi che completino tutto lo spettro, al fine di raggiungere un valore biologico simile alle proteine nobili di origine animale. È infatti lo spettro aminoacidi a dirci se una proteina è qualitativamente da considerarsi completa e soddisfacente oppure no. A questo punto possiamo affermare che non esiste una proteina superiore ad un’altra, esistono solo proteine di origine differente e che hanno subito processi di lavorazione diversi, che possono per tanto avere proprietà simili, identiche o diseguali concernenti la velocità d’assorbimento.

MA ALLORA QUALI PROTEINE IN POLVERE ANDREBBERO ACQUISTATE?

La risposta è “DIPENDE DALL’ULTIZZO CHE VOLETE FARNE”. Tenendo presente la considerazione precedente, dove si affermava che una fonte proteica è identica ad un’altra, capiamo bene che i prezzi si differenziano anche in base ( e forse soprattutto) alla rapidità con cui una tipologia di integratore proteico viene assorbita dall’organismo, dal grado di purezza del contenuto proteico ( un integratore whey con l’80% di proteine in esso contenuto non sarà qualitativamente identico ad un altro integratore al 97%, perché il primo contiene rispetto al secondo più carboidrati, grassi e spesso anche del lattosio ,non sempre tollerato).

LE SCELTE

Se la tua opzione di scelta ricadesse su di un integratore whey a medio-elevata velocità d’ assorbimento, sicuramente faresti la scelta più azzeccata in termini di rapporto qualità prezzo perché avremmo a disposizione una fonte proteica importante ad assorbimento complessivamente veloce e con uno scarso contenuto di carboidrati e lipidi (circa l’80-82% di proteine per 30g di prodotto in polvere). Tuttavia una buona percentuale di sportivi si ritrova sotto ristretti regimi calorici per cui non può concedersi il “lusso” di ingurgitare insieme allo shaker proteico anche modeste quantità di carboidrati e grassi, e talvolta molti risultano essere intollerante al lattosio e ciò comporta in tutti quei soggetti che acquistano delle semplicissime whey ,fenomeni meteorici importanti, talvolta anche episodi diarroici : in poche parole questo è l’ultimo problema di cui vorremmo curarci.

Motivo per cui suggeriamo 3 tipologie di prodotti che potrebbero fare al caso vostro :

SIERO DI LATTE ISOLATO PURO 97: Questa tipologia di proteine, non contiene lattosio ed ha una percentuale particolarmente elevata di aminoacidi dall’alto valore biologico, con uno spettro amminoacidico completo ed un contenuto del 97% rappresentato da proteine ad elevato assorbimento per 100 grammi di prodotto in polvere.

PROTEINE ISOLATE DI MANZO 97 (HYDROBEEF): Simile alla tipologia precedente, anche questa non contenente lattosio ed ha una notevole percentuale di proteine per grammo di prodotto, con un contenuto pressochè insignificante di carboidrati e grassi . Necessità di shakerate più vigorose per rimuovere qualche eventuale grumo di troppo sul fondo come può succedere con queste proteine.

PEPTOPRO: Tri e dipeptidi ad elevatissimo assorbimento, non necessitano di essere sottoposte a processo digestivo ma vengono assorbite celermente e sono particolarmente “comode” ma vedremo di discuterne a tal proposito nel prossimo paragrafo.

QUALI DOVREBBERO ESSERE I CRITERI ALLA BASE DELLA SCELTA DELLA TIPOLOGIA DI PROTEINA D’ACQUISTARE?

È una scelta che è strettamente influenzata dalle tempistiche di assorbimento cui miriamo ed in base alla nostra affinità (a conti fatti ) con il lattosio. Significa che se optiamo per una tipologia di proteina a rapido assorbimento, lo faremo perché il nostro shaker post workout è immediatamente prossimo ad un pasto importante come il pranzo e la cena, ma non vogliamo ugualmente privarcene, in modo tale da assorbire tutto rapidamente e passare al pasto successivo in tutta tranquillità. A tal proposito per tanto la scelta potrà ricadere su uno dei 3 prodotti precedentemente menzionati , in base anche alle disponibilità economiche del caso. Quello che è veramente importante, è che in determinati contesti la cosa più opportuna da fare è integrare, mentre l’incognita del “quale proteina e del quando assumerla” possono passare in secondo piano. Se invece il vostro obiettivo è integrare una proteina a lenta digestione prima di andare a dormire, potete optare per la MISCELA DI PROTEINE COMPLETA, una miscela di proteine ad assorbimento rapido e lento che vi consentirà di rimanere coperti per tutta la notte ( anche se ci tengo a precisare che talvolta la paura del catabolismo , specialmente quello notturno, è infondata! ) a patto che ovviamente non abbiate problemi con il lattosio.

Questo articolo è stato scritto da Riccardo Pitarresi, giovane laureando in Dietistica, presso l’Università degli Studi di Palermo. Il suo trascorso di vita è fatto di sport e studio. E’ stato agonista per 9 anni nella disciplina del Taekwondo presso l’ASD CHAMPIONS TAEKWONDO LOIACONO di Bagheria a Palermo, conseguendo la cintura nera nel 2012 e conseguito svariati titoli a livello regionali ed interregionali , non che classificato come Vice-campione Italiano al campionato di Jesolo del 2012

I commenti sono chiusi.