Colazione sana: porridge ricco

porridge, colazione sana, avena, snack sano, colazione fit, fibre
Unisciti alla Conversazione

Ciao a tutti! Come sapete la colazione è il pasto più importante della giornata ed è anche quello che preferisco! In due precedenti post vi ho già parlato de l’importanza della prima colazione e della colazione vegana, ma dopo tanta teoria ci vuole anche un po’ di pratica, o meglio ci vogliono tante ricette da preparare al mattino per la colazione. Ho deciso dunque di creare questa nuova rubrica intitolata “Colazione sana”, dove condividerò con voi alcuni esempi di colazione sana, nutriente e 100% vegetale!

Questa rubrica non poteva che essere inaugurata con il re delle colazioni, ovvero il porridge d’avena! Vi ho già mostrato come preparare il porridge d’avena (ricetta base) e 4 topping diversi per farcirlo, in questo post voglio proporvi una versione ricca e gustosa. L’avena è un cereale a basso indice glicemico molto saziante e ricco di proteine, ma per renderlo ancora più completo andrò ad aggiungere un supercibo, ovvero la maca in polvere  anch’essa a basso indice glicemico e ricca di vitamine, sali minerali e proteine e i semi di lino in polvere per la nostra dose quotidiana di omega-3! Questa sana e ricca colazione è ideale sia per gli studenti che per gli sportivi e ci manterrà sazi fino all’ora di pranzo! Scopriamo subito la ricetta!

PROCEDIMENTO

Prepariamo il porridge seguendo la ricetta base:

Versare i fiocchi d’avena in una ciotola. In un pentolino portiamo a bollore l’acqua con un pizzico di sale. Spegnamo e versiamo l’acqua bollente sopra ai fiocchi d’avena, mescoliamo brevemente e lasciamo idratare i fiocchi per 10 minuti.
Trovo che questo metodo sia molto pratico, in quanto mi permette di risparmiare molto tempo. Infatti mentre metto in ammollo i fiocchi preparo tutto quello che mi serve per il topping. Inoltre è possibile ammollare i fiocchi anche la sera prima e conservarli in frigo, in questo modo al mattino avremo i fiocchi già pronti per essere cotti.
Passati 10 minuti i fiocchi si saranno gonfiati e l’acqua si sarà completamente assorbita. Trasferiamo i fiocchi nel pentolino dove abbiamo scaldato l’acqua. Andiamo ai fornelli e cuociamo i fiocchi per 3-5 minuti a fiamma medio-bassa, aggiungendo la dose di latte poco alla volta, mescolando. C’ è chi preferisce un porridge più liquido e chi, come me, lo preferisce più asciutto e colloso, tenete presente che una volta tolto dal fuoco tenderà a rapprendersi ulteriormente, quindi la consistenza finale dipenderà molto da quanto lo facciamo cuocere.
A fine cottura togliamo dal fuoco e trasferiamo in una ciotola per la colazione. A questo punto possiamo aggiungere il dolcificante (che io non metto quasi mai), ed aromatizzarlo a piacere con cannella o vaniglia in polvere. Si può mangiare tale e quale o arricchire con frutta.

NOTE:

Nella maggior parte delle ricette i fiocchi d’avena vengono messi in acqua a freddo, poi messi sul fuoco, e fatti cuocere per 10 minuti dal raggiungimento del bollore, mentre il latte viene aggiunto subito o a metà cottura. Anch’io prima preparavo il porridge in questo modo, ma, a mio avviso, con quel sistema i fiocchi rimanevano sempre un po’ duri e poco digeribili.

È vero che i fiocchi si possono consumare anche tali e quali (tipo muesli), ma per il porridge andrebbero cotti tra i 10 ed i 20 minuti. Nessuno di noi al mattino ha venti minuti di tempo per cuocere i fiocchi d’avena, pertanto con il sistema “dell’ammollo”, si riducono drasticamente i tempi, infatti mentre i fiocchi si reidratato, è possibile preparare tutto quello che mi serve per il topping: frutta fresca tagliata a pezzi, frutta secca, uvetta e quant’altro. Così facendo saranno sufficienti solo pochi minuti di cottura, poi è meglio non far bollire troppo la bevanda vegetale, in modo da non privarla delle sue proprietà nutrizionali. Inoltre, più si tengono in ammollo i fiocchi (per 8 ore, per esempio) e più si abbassa l’indice glicemico.

Trasferiamo il porridge cotto in una tazza per la colazione, aggiungiamo la maca in polvere e i semi di lino in polvere, mescoliamo bene per amalgamarli all’avena ed evitare la formazione di grumi.
Spolverizziamo la superficie con la cannella e completiamo con la banana tagliata a rondelle, le albicocche fatte a pezzi, un generoso cucchiaino di burro di mandorle e lo sciroppo acero.
Potete trovare Valeria e il suo blog cliccando qui

 

Categorie Associate

Ingredienti

50 gr di fiocchi d’avena
125 ml di acqua
125 ml di latte di soia
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di sciroppo d’acero

5 gr maca in polvere Bulk Powders*
5 gr semi di lino in polvere Bulk Powders*
1 pizzico di cannella

1 banana
2 albicocche secche
1 cucchiaino di burro di mandorle Bulk Powders*